LA VOCE DEL CUORE Stampa
Scritto da Antonella Di Tommaso   
Giovedì 24 Ottobre 2019 14:15

XIII ed. premio di poesia organizzato da ANTEAS Cisl

 

Arezzo – Si terrà domani, venerdì 25 ottobre, a partire dalle 15,00 al Palagio Fiorentino di Stia in Casentino la XIII edizione de La Voce del Cuore, il premio di poesia organizzato da ANTEAS Cisl di Arezzo.

Un premio che, di anno in anno, è cresciuto e si è imposto a livello nazionale. Gli elaborati giungono da ogni regione d’Italia confermando l’apprezzamento per questa iniziativa che, negli anni, ha offerto la possibilità a tanti di esprimersi e di comunicare emozioni, esperienze, gioie e dolori. Un premio che, fin dalla prima edizione, ha avuto anche il pregio di unire e mettere in comunicazione le generazioni. Entrambe proprio attraverso il linguaggio poetico hanno avuto modo di esprimersi e di confrontarsi anche su temi di estrema attualità e sorprendono per la loro profondità e il loro spessore.

E’ per questo che il concorso ci rende orgogliosi, sottolinea il presidente ANTEAS Maria Pia Bartolini, anche e soprattutto per la gratuità dell’impegno delle persone esterne all’Associazione e per la sua capacità di creare momenti di aggregazione e di incontro, di mettere in movimento una serie di azioni che aprono la mente e producono conoscenza, cultura e piacere intellettuale.

La vita che scorre nei versi di queste poesie è legata quest’anno da un rosso filo leggero ma riconoscibile, intenso e profondo, l’amore: un amore che supera la fragilità dell’emozione per divenire sentimento da coltivare; un amore che si nutre di dolore, di ricordi, di tenerezza, di voglia di stare insieme, un amore fatto di sguardi, di slanci, di sensazioni, di accoglienza, di pazienza, di abbracci, un amore fatto di considerazione e rispetto ben oltre l’individualismo e il virtuale; un amore che si estende alla natura, alla voglia di contemplarla, di farne parte, di proteggerla e sentirsene protetti.

Ed è stata una sensazione di calore e di speranza.